Le persone sono davvero sotto "maledizione generazionale?"

Spargi l'amore

Cosa sono le maledizioni generazionali?

Viral Believer è supportato dal lettore. Potremmo guadagnare una piccola commissione dai prodotti che consigliamo senza alcun costo per te. Per saperne di più

Negli ambienti cristiani le “maledizioni generazionali” sono diventate la ragione accettabile di ogni peccato connesso alla storia familiare. Se quel peccato si verifica in persone di più di una generazione è considerato un peccato “generazionale”. Si dice quindi che la persona di questa generazione stia vivendo una "maledizione generazionale".

Essendo cristiano da oltre trent'anni, ho familiarità con il termine "maledizione generazionale" e so che molto materiale è stato scritto sull'argomento.

Quello che ho scoperto nel corso degli anni in cui mi sono relazionato con la parola di Dio e l'ho applicato alla mia vita è che la base delle maledizioni generazionali è sospetta.

Non sto dicendo che le persone non hanno problemi familiari. Non sto dicendo che i modelli non possano essere attribuiti alle linee familiari, dopo tutto, molti figli di alcolisti diventano alcolisti, molte persone cresciute in famiglie con problemi di rabbia hanno problemi di rabbia.

Ma la comprensione comune del popolo cristiano è che quando si è personalmente alle prese con un problema e vediamo che i nostri antenati hanno avuto lo stesso problema, allora pensiamo di essere sotto una "maledizione generazionale".

Questo è ulteriormente propagato con l'idea che se spezziamo la "maledizione generazionale", la nostra vita sarà migliore.

Il difetto che trovo nell'affrontare il tuo problema in questo modo è nell'idea fondamentale che tu sia sotto una "maledizione", soprattutto a causa del peccato commesso dalle generazioni passate.

Le persone sono davvero sotto "maledizione generazionale?"

Maledizioni generazionali nella Bibbia

Quasi tutte le scritture che conosco che sono usate per portare comprensione e credibilità scritturale a "maledizioni generazionali" si trovano nell'Antico Testamento. (Es 20:5, 34:7, Num 14:18, Dt 5:9).

È eccellente basare le pratiche e le mentalità comuni sulle Scritture, ma ciò che mi mette a disagio è la mancanza di accordo scritturale dal Nuovo Testamento. Lasciatemi spiegare.

L'Antico Testamento è la parola di Dio ed è credibile, ma gli insegnamenti del Nuovo Testamento hanno un impatto maggiore sui credenti di oggi perché le persone che vivono secondo Cristo e la croce dovrebbero essere in relazione con Dio e il Suo Regno secondo l'insegnamento del Nuovo Testamento.

Se le scritture in Esodo, Numeri e Deuteronomio sostanziano "maledizione generazionale", anche l'insegnamento del Nuovo Testamento dovrebbe sostanziare la "maledizione generazionale".

Quello che trovo invece è che Gesù ha pagato per "maledizioni generazionali" quando è appeso alla croce e ha stabilito una nuova alleanza sotto la quale noi viviamo.

Cristo ci ha redenti dalla maledizione della legge, essendo divenuto per noi una maledizione (poiché sta scritto: "Maledetto chiunque è appeso al legno"), Galati 3:13 LND

Nota Gesù”ha ci ha riscattati dalla maledizione della legge” (enfatizzare il mio). Questa è un'affermazione al passato, il che significa che noi credenti riconosciamo che l'opera finita di Gesù Cristo è avvenuta sulla croce dove ha ricevuto "la maledizione".

“La legge” a cui si fa riferimento qui è tutta la legge di Mosè e tutte le maledizioni connesse a quella legge. La maledizione era il pagamento del peccato e Gesù divenne peccato sulla croce (2 Cor 5) stabilendo non solo la libertà dalla maledizione, ma anche la nuova alleanza sotto la quale i credenti vivono oggi.

Inoltre, i Romani dicono che siamo "morti alla legge per mezzo del corpo di Cristo" (Rm 7) e "liberati dalla legge" (Rm 4), mentre gli Ebrei ci dicono che non siamo più sotto la maledizione attaccata al legge (Eb 7-6, 2-14, 18-9).

immagine di catene spezzate su un Cbristian

I cristiani sono sotto una maledizione?

Gesù ci ha dato una nuova alleanza per la quale vivere (Eb 8-7). L'antica alleanza è obsoleta perché Gesù ha adempiuto totalmente alle sue esigenze vivendo su questa terra senza peccare né peccare (Eb 13:4, 15Pt1:2).

Il credente oggi è sotto la nuova alleanza e in una nuova posizione. Ora siamo “in Cristo” (Rm 6, Ef 3). Non siamo più soggetti ai termini del vecchio patto (punizione e crociate per il peccato). Siamo invece soggetti ai termini della nuova alleanza che Gesù media (Eb 1; 7,9,13).

Come possiamo allora applicare a noi stessi la “maledizione” di Dio mentre viviamo “in Cristo” sotto la nuova alleanza?

Qual era davvero la maledizione generazionale?

Detto questo, esaminiamo ciò che dice Esodo 20:4-6:

“Non ti farai un'immagine scolpita, nessuna somiglianza di qualcosa che è lassù nei cieli, o che è sotto la terra, o che è nell'acqua sotto la terra; non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai. Perché io, il Signore tuo Dio, sono un Dio geloso, visitando l'iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di coloro che Mi odiano, ma che mostrano misericordia a migliaia, a coloro che Mi amano e osservano i Miei comandamenti. Es 20-4 (corsivo mio).

Ci sono alcune cose da notare su questa scrittura.

  • Le cose dette in questa scrittura fanno parte dell'Antico Patto
  • Il detto "visitare l'iniquità dei padri su" è detto a "coloro che mi odiano"
  • Dio mostra “misericordia a migliaia”.

.

Maledizioni generazionali nel vecchio patto

La maledizione generazionale fa parte del vecchio patto.

Ho già affermato cosa significa per me, quindi non esaminerò più i dettagli. Basti pensare che la nuova alleanza ci libera dalle “maledizioni generazionali”.

La maledizione generazionale è per la terza e la quarta generazione.

Guarda di nuovo cosa dice questo:

“visitando l'iniquità dei padri sui figli fino al terzo e al quarto generazioni di quelli che mi odiano". L'iniquità dei padri è visitata dalle generazioni i cui padri "odiano" Dio.

Questo porta un grande conforto al credente. Nella tua convinzione, non sei un odiatore di Dio. Ami Dio perché lui per primo ti ha amato. Potresti non capirlo e potresti non essere perfetto nel tuo cammino, ma non sei un odiatore di Dio.

Ma cosa succederebbe se non fossi stato cresciuto da genitori credenti? Questo significa che l'iniquità potrebbe essere stata visitata fino a te?

Sfortunatamente sì. Strong's definisce "iniquità" come (`avah); perversità, cioè (morale) il male :- colpa, iniquità, danno, punizione (di iniquità), peccato. (5771 Dizionario parlante greco ed ebraico di Strong.)

I genitori non credenti allevano i figli in modo empio. Le loro abitudini, mentalità e modelli di vita non sono conformi al carattere e alla natura di Dio, né possono farlo. Prendono decisioni basate sull'emozione e sul desiderio; da un luogo di perversione, male e colpa.

Fondamentalmente, a causa della loro ferita e paura personale, influiscono negativamente sui loro figli. Stanno vivendo le loro vite fuori dal dolore abituale e perpetuano quel dolore nella prossima generazione.

Non sto dicendo che ogni genitore non credente sia un cattivo genitore. Quello che sto dicendo è che ogni genitore incredulo tramanda ai propri figli abitudini, atteggiamenti e mentalità empi perché non ne sanno niente di meglio. Quando i genitori praticano qualsiasi colpa, come rabbia, amarezza o abuso in eccesso, influenzano negativamente i loro figli.

Ciò include anche i genitori credenti. Ma quando Dio non è coinvolto, questi abusi possono radicarsi nei bambini e si ritrovano a fare la stessa cosa che ha fatto il genitore, anche quando non vogliono.

Potresti chiederti: "Non stai dicendo che le maledizioni generazionali sono reali?"

Se lo stai chiedendo e significa che le maledizioni generazionali ti vengono tramandate da Dio come punizione per ciò che hanno fatto i tuoi genitori o nonni, la risposta è NO.

Potrebbe essere sottile come dire “Beh, mia madre era così, e suo padre, quindi è solo la maledizione con cui devo convivere.

Dio non ti sta maledicendo. Né Dio ha trasmesso la maledizione di tuo padre su di te, liberandoti dalla responsabilità di pentirti dei tuoi peccati o di farti pentire dei loro peccati.

Quello che ho discusso nell'ultimo paragrafo è comportamento o abitudine. È vero che i modelli comportamentali possono essere ripetuti di generazione in generazione, ma comportamenti e maledizioni sono due cose diverse.

Il problema sta nell'idea sbagliata che la maledizione debba essere spezzata per essere liberi dal problema comportamentale.

I non credenti hanno poco o nessun potere nelle modifiche comportamentali perché i comportamenti derivano da ferite e dolore che spesso non si rendono nemmeno conto dell'esistenza. Sono intrappolati nell'inefficienza del proprio potere.

I credenti non sono intrappolati. Hanno la potenza di Dio, lo Spirito Santo, che vivono dentro. Questa è la stessa potenza che ha risuscitato Gesù dai morti (Ef 1).

Le cattive abitudini abituali possono essere modificate. In alcuni casi, Dio opera una liberazione immediata. Ma molto spesso i cambiamenti comportamentali si verificano trascorrendo del tempo nella Parola di Dio, trascorrendo del tempo ad ascoltare ciò che Dio ti dice e ricevendo indicazioni da lui riguardo a come vuole che tu agisca.

Una volta che ti rendi conto che stai facendo la stessa cosa che hanno fatto i tuoi genitori, puoi dire a Dio che non vuoi più farlo (questo è pentimento). Rompe anche lo schema abituale che la tua famiglia ti ha tramandato.

ChiediGli di mostrarti cosa fare come azione sostitutiva, poi fallo. Allo stesso tempo, se questo sembra impossibile, trova un compagno di fede che ti stia con, ti incoraggi, preghi per te e ti aiuti a uscire dal vecchio schema delle abitudini.

Ricorda, non c'è tentazione che affronti che Dio non ti dia via di scampo (1Cor 10).

Studiando le parole di questa scrittura, ho scoperto che presentano un'immagine di essere in una pentola a pressione. Continuare una cattiva abitudine sembra più facile della pressione del cambiamento.

Questa scrittura ci dice che Dio esercita la Sua pressione contro la pressione del cambiamento e ci aiuta a fare la cosa giusta. Non siamo mai in questo da soli.

benedizioni generazionali

Le maledizioni generazionali non sono più forti delle benedizioni generazionali

Attiro la vostra attenzione su Esodo 20:6:

ma mostrando misericordia a migliaia di persone, a coloro che Mi amano e osservano i miei comandamenti.

La versione amplificata lo dice in questo modo:

ma mostrando grazia e costante amorevole benignità a migliaia [di generazioni] di coloro che Mi amano e osservano i Miei comandamenti. (sottolineatura mia)

Amo questo perché Dio benedice le “migliaia di generazioni”! Sai cosa significa questo? Se c'è qualcuno nella tua storia familiare che ha avuto una vera relazione con Dio, è rinato, negli ultimi mille anni, allora le sue benedizioni giungono a te attraverso le generazioni.

Credo che la promessa di quella benedizione sia l'assicurazione che Dio visiterà e corteggerà tutte le generazioni successive in onore dei credenti nella vostra storia. Ti sta anche promettendo che le tue generazioni future possono essere benedette dal tuo rapporto con Dio.

Questo mi incoraggia a pregare per i miei figli, nipoti e pronipoti sapendo che Dio mi onorerà e li visiterà con BENEDIZIONI, non maledizioni.

catena di metallo grigio nella fotografia ravvicinata

Liberato dalla maledizione

immagine in primo piano maledizioni generazionali

In sintesi: Sì, credo che le cattive abitudini delle persone vengano trasmesse alla generazione successiva perché quelle abitudini influiscono negativamente sulla generazione successiva infliggendo dolore, delusione e dolore. Questi problemi irrisolti possono comportare lo stesso comportamento.

Per la persona mondana, è una maledizione perché non hanno modo di liberarsi dal dolore, dalla delusione e dal dolore. Ma per il credente non c'è maledizione.

Gesù ci ha liberato dalle “maledizioni generazionali” e da tutte le altre maledizioni. Perché siamo liberi possiamo scegliere di cambiare. Attraverso il potere di Dio, possiamo essere guariti efficacemente dal dolore, dalla delusione e dal dolore. Possiamo continuare a formare nuove abitudini divine e iniziare a benedire le generazioni a venire.

Sii libero nelle benedizioni di Dio!

Libri sulla crescita spirituale

la crescita non ha confini il segreto del cristiano per una vita spirituale più profonda
La crescita non ha confini: il segreto del cristiano per una vita spirituale più profonda

la pratica delle discipline spirituali di base segue il progetto di dio per vivere
Praticare le discipline spirituali di base: seguire il progetto di Dio per vivere

vivere da cristiano la serie di studi sul viaggio
Vivere da cristiano: la serie di studi sul viaggio

Scorrere fino a Top